– RIETI – Si è forse chiarita la causa dell’esplosione di ieri in una palazzina di Rieti dove è rimasto ucciso un 44enne. Tutto sarebbe stato originato in seguito ad una violenta lite tra moglie e marito. Ma questa volta, nella giornata dedicata alla lotta ai femminicidi , la vittima è stata lui. Questa la dinamica ricostruita dagli inquirenti che indagano sull’esplosione avvenuta ieri, poco dopo le 22.30, in una palazzina del quartiere di Campomoro, a Rieti. La vittima è un 44enne del luogo e a causare la sua morte è stata sua moglie, ora ricoverata in stato di fermo all’ospedale Sant’Eugenio di Roma con gravi ustioni su tutto il corpo.La donna aveva allontanato i due figli. Poi si era procurata le taniche di benzina. 

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)