– ROMA – Salute ed Ecosistemi, un rapporto sempre più stretto nell’attività di prevenzione per limitare l’insorgere di patologie generate da stili di vita errati. I parchi costituiscono il punto di incontro ottimale fra uomo, mondo animale e natura, fornendo, anche nei contesti urbani,  opportunità di benessere nonché di prevenzione e cura per numerose patologie. Mettere a fuoco il rapporto fra salute ed ecosistemi con il ruolo che svolgono le aree naturali protette, è lo scopo dell’incontro organizzato da Federparchi, Università Campus Bio-Medico di Roma e l’Ente Regionale RomaNatura, che si svolgerà il 18 dicembre a Roma, presso l’Università Campus Bio-Medico, in prossimità della  Riserva Naturale Decima Malafede,  dal titolo  “Parco &OneHealth.  Sfide e alleanze per benessere e sostenibilità”. Durante il convegno sarà approfondito il concetto di “OneHealth”, un approccio riconosciuto da OMS, FAO, OIE e da Unione Europea e Stati Uniti,  che promuove l’applicazione di un metodo multidisciplinare  che considera la stretta correlazione tra salute dell’uomo e contesto ambientale.Verrà inoltre affrontato il tema della gestione e visione complessiva del territorio, della fruizione del verde e della valorizzazione delle aree naturali anche in relazione al benessere del cittadino e della comunità con esternalità positive sui servizi e sulla riqualificazione delle periferie.Al convegno parteciperanno rappresentanti delle istituzioni, docenti e ricercatori universitari, esponenti del mondo scientifico nazionale ed internazionale, architetti ed esperti di urbanistica e landscaping. Al convegno prenderanno parte, tra gli altri, il presidente dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, il presidente dell’Istat, Gian Carlo Blangiardo, il presidente di Intelligent Healt Lmd. ed il presidente di Federparchi, Giampiero Sammuri.

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)