– BRUXELLES . A distanza di una settimana da cui hanno preso inizio le aggressioni della turchia ai Curdi nel nord della Siria,  arriva lo stop alla fornitura di armi al governo di Erdogan da parte dell’Unione europea. L’Ue, nella riunione dei ministri degli Esteri degli stati membri, tenutosi oggi 14 ottobre, “condanna l’azione militare della Turchia,che mina seriamente la stabilità e la sicurezza di tutta la regione”. Così recita il testo del Consiglio Esteri dell’Ue sull’offensiva militare di Ankara nel Nord Est della Siria. Si sancisce anche “l’impegno degli Stati a posizioni nazionali forti rispetto alla politica di export delle armi”,non quindi un embargo Ue. Nel documento si richiede “un incontro ministeriale della coalizione internazionale contro Daesh”. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)