– WASHINGTON – Non è andata come Donald Trump aveva prefigurato per bloccare la vendita di armi USA all’Arabia Saudita. Sarebbero stati necessari almeno due terzi dei voti anche  alla Camera, dopo che il Senato, ha approvato le risoluzioni dello stop a Riad. In entrambi i rami del Parlamento i voti sono lontani, dunque, dai due terzi  per superare il veto già annunciato da Trump. Il Congresso, di fatto, si era mosso dopo l’omicidio del giornalista saudita dissidente Jamal Khashoggi,che aveva chiamato in causa in qualche modo il principe Mohammed Bin Salman e le stragi di civili in Yemen ad opera della coalizione guidata da Riad col sostegno Usa. Intanto l’Europa non si è ancora decisa a fare un passo significativo in questa direzione. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)