Il primo satellite Inmarsat-6 costruito da Airbus spedito in Giappone e pronto per il lancio

TOLOSA – Il primo satellite Inmarsat-6 costruito da Airbus, I-6 F1, è stato spedito dallo stabilimento Airbus a Tolosa a Tanegashima in Giappone, pronto per il lancio.

Il primo satellite della serie Inmarsat-6 sarà lanciato su un veicolo di lancio H-IIA costruito da Mitsubishi Heavy Industries (MHI) a dicembre. Inmarsat-6 F1 è basato sul veicolo spaziale ultra-affidabile Eurostar E3000 di Airbus e sarà il 54° Eurostar E3000 lanciato. Sarà il quinto Eurostar in orbita dotato di propulsione elettrica per l’innalzamento dell’orbita, rafforzando la posizione di Airbus come leader mondiale nella propulsione elettrica.

La massa ridotta grazie all’utilizzo della propulsione elettrica permette una missione con doppio carico utile (banda Ka e L) con un carico utile di nuova generazione eccezionalmente grande ed elaborato digitalmente, dando maggiore flessibilità a Inmarsat, il principale fornitore di servizi di comunicazione satellitare mobile globale.

François Gaullier, Head of Telecom System di Airbus ha detto: “Inmarsat-6 F1 presenta uno dei più sofisticati carichi utili elaborati digitalmente che abbiamo mai costruito e offre una notevole flessibilità, capacità e abilità. Come fornitore di lunga data di Inmarsat, avendo costruito i satelliti Inmarsat-4 e Alphasat, Airbus è orgogliosa di continuare a contribuire a mantenere Inmarsat al top del suo servizio con questo cambio di capacità portato da Inmarsat-6″.

Inmarsat-6 ha una grande antenna di 9 metri di apertura in banda L e nove antenne multibeam in banda Ka, e presenta un alto livello di flessibilità e connettività. Il processore digitale modulare di nuova generazione fornisce piena flessibilità di routing fino a 8000 canali e l’allocazione dinamica della potenza a più di 200 spot beam in banda L. I fasci spot in banda Ka saranno orientabili sull’intero disco terrestre, con un’allocazione flessibile dei canali ai fasci.

Con una maggiore capacità e flessibilità, il satellite permetterà a Inmarsat di offrire servizi più avanzati in banda L, tra cui servizi mobili a bassissimo costo e applicazioni IoT ai clienti attuali e futuri nel settore della mobilità a terra, in mare e in aria. Inmarsat-6 completerà e migliorerà i servizi in banda L offerti da ELERA (*) e intraprenderà una missione in banda Ka per aumentare il servizio a banda larga ad alta velocità di Inmarsat – Global Xpress.

Gli investimenti fatti da Airbus nelle tecnologie di piattaforma e di carico utile utilizzate su Inmarsat-6 sono sostenuti dall’Agenzia Spaziale Europea e dalle agenzie nazionali, in particolare l’Agenzia Spaziale Britannica e il CNES. Inmarsat-6 avrà una massa di lancio di 5,5 tonnellate, una potenza del veicolo spaziale di 21 kW e una vita di progetto di oltre 15 anni.

(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments