La nuova Leica Nova MS60 porta al livello successivo la prima MultiStation al mondo

469

HEERBRUGG – Leica Geosystems, parte di Hexagon, ha annunciato la nuova Leica Nova MS60. La MultiStation MS60 porta l’integrazione della sensoristica ad un livello superiore, combinando capacità di scansione laser 3D più veloce, connettività GNSS, imaging digitale e una stazione totale di alta fascia.

La nuova MS60 presenta diversi aggiornamenti riguardanti la scansione, tra cui un’incredibile velocità di scansione fino a 30.000 punti al secondo, definizione dell’area di scansione ottimizzate, gestioni della scansione migliorate e un metodo dedicato alle scansioni zenitali. La nuova MS60 è dotata anche della funzione di AutoHeight, che consente agli utenti di risparmiare tempo misurando l’altezza strumentale con la semplice pressione di un tasto. Gli utenti possono prendere decisioni direttamente sul campo grazie alla possibilità di analizzare la nuvola di punti, verificare la planarità ed eseguire comparazioni di dati tramite l’app Analisi Superfici della Leica MS60.

“I dati di scansione combinati con i dati tradizionali (punti misurati), provenienti sia dalle stazioni totali, che dai ricevitori GPS, rappresentano il prodotto finale immediatamente e consentono ai nostri clienti di valutare le operazioni eseguite in campo. Con i dati di scansione della MultiStation Leica Nova MS60 è possibile mostrare a chiunque, graficamente, le informazioni, il giorno stesso del rilievo, ha affermato Donald Smith, topografo e presidente della società  BL. “Quando si è puntuali nelle consegne e si fornisce ai clienti un prodotto finale ben comprensibile, si è appena acquisito un nuovo cliente.”

Velocità, versatilità e qualità in un solo strumento

Leica MS60 accelera il flusso di lavoro combinando diverse tecnologie in un unico strumento. La MultiStation è una stazione totale, senza compromessi, che offre imaging avanzato, capacità di scansione e connettività GNSS. Con il software Leica Captivate è possibile visualizzare tutti i dati topografici misurati e le scansioni in 3D per verifiche la qualità e la completezza. Gli utilizzatori di Leica MS60 possono trasferire tutti i dati nel software Leica Infinity e gestire, trattare, analizzare o più semplicemente eseguire controlli di qualità. La nuova MultiStation supporta gli utenti nella consegna dei progetti, con un notevole risparmio sui costi e un’eccellente flessibilità sul campo.

“Leica MS60 unisce i dati in un processo multi-level: le misurazioni della stazione totale sono integrate con nuvole di punti 3D che vengono automaticamente registrate e colorate dalle informazioni delle immagini. Tutti i dati si adattano perfettamente allo stesso sistema di coordinate, dato dalle misurazioni GNSS o da punti noti” ha affermato Falko Henning, senior product manager presso Leica Geosystems. “A differenza di altri dispositivi di misurazione, Leica MS60 offre funzionalità di una stazione totale e una funzionalità di scansione utile a svolgere il lavoro direttamente sul campo. L’operatore può utilizzare il puntatore laser rosso per eseguire misurazioni senza riflettore in modo da effettuare delle correzioni direttamente in campo, oppure eseguire tracciamenti muovendosi con il controller anche durante l’esecuzione di una scansione”.

 

(I-TALICOM)