La tecnologia spaziale di Airbus arriva sul pianeta marte

MADRID – Quando giovedì prossimo il rover Perseverance della NASA atterrerà sulla superficie del Pianeta Rosso, la tecnologia di Airbus sarà a bordo: la stazione meteorologica MEDA fornirà agli scienziati preziosi dati meteorologici su Marte e mentre l’High Gain Antenna System garantirà un collegamento ad alta velocità con la Terra per tutta la durata della missione MARS2020.

Perseverance utilizzerà sette strumentazioni scientifiche per studiare l’ambiente biologico e geologico marziano, compresa la stazione meteorologica MEDA (Mars Environmental Dynamics Analyser), progettata e costruita da Airbus.

La strumentazione MEDA misurerà molti parametri ambientali utilizzando sensori distribuiti sul rover: velocità e direzione del vento, umidità relativa, pressione atmosferica, temperature del suolo e dell’aria, radiazione solare e anche la proprietà della polvere sospesa. Questi parametri saranno anche fondamentali per prendere la decisione autonoma di rilasciare l’elicottero Ingenuity a bordo del rover.

MEDA è la terza stazione ambientale marziana guidata da Airbus, a dimostrazione della sua esperienza in questo campo. La prima era a bordo del rover Curiosity nel 2012, conosciuta come REMS (Rover Environmental Monitoring Station), e la seconda su InSight nel 2018, chiamata TWINS (Temperature and Wind for InSight). Entrambe sono state missioni di successo della NASA / JPL.

Tutti i dati delle scoperte di Perseverance saranno inviati a Terra attraverso l’High Gain Antenna System (HGAS), anch’esso progettato e costruito da Airbus, che si basa su un’antenna di trasmissione e ricezione in banda X che permetterà comunicazioni di dati ad alta velocità. L’antenna è basata sulla tecnologia microstrip, sviluppata in-house. È inoltre protetta dalla polvere, per mantenere condizioni di pulizia e stabilità termica.

L’antenna invierà direttamente i dati scientifici generati dalle diverse strumentazioni e le informazioni sullo stato di salute del rover, senza la necessità di collegamenti intermedi (ad esempio, orbiter). Inoltre, il veicolo spaziale riceverà istruzioni giornaliere dalla Terra con i compiti del giorno. Poiché l’antenna è orientabile, può inviare un “fascio” di informazioni puntando direttamente verso la Terra senza muovere il veicolo, contribuendo così al risparmio energetico.

Le estreme escursioni termiche su Marte hanno richiesto la qualificazione del sistema dell’antenna a temperature che vanno da -135ºC a + 90ºC con esaustive prove di fatica termica. Questo sarà il secondo sistema d’antenna HGAS di Airbus su Marte, con il primo ancora funzionante, otto anni dopo, senza problemi a bordo di Curiosity.

Mars2020 è la missione più ambiziosa rispetto al passato mai inviata su Marte poichè permetterà di esaminare le rocce e il suolo marziani in modo molto più dettagliato alla ricerca di prove di vita passata sul pianeta e memorizzerà, per il loro successivo ritorno sulla Terra, segni o tracce di vita passata (bio-signatures). Allo stesso modo, caratterizzerà i processi geologici che compongono la superficie e misurerà l’evoluzione quotidiana e stagionale dei processi che avvengono nell’atmosfera marziana, compresa la caratterizzazione delle polveri sospese. Perseverance testerà anche tecnologie che contribuiranno ad aprire la strada alla futura esplorazione umana di Marte, come la generazione di ossigeno dall’anidride carbonica nell’atmosfera o il primo volo di un piccolo elicottero su un altro pianeta.

(I-TALICOM)