Nasce SKY WIFI, la fibra di Sky che cambia il modo di vivere la connettività

666

MILANO – Sky scrive una nuova pagina della sua storia con il lancio di Sky Wifi, il suo servizio ultra broadband che da oggi sarà disponibile in anteprima per gli abbonati che risiedono in 26 città e grandi comuni italiani, tra cui Milano, Torino, Genova, Firenze, Bologna, Venezia, Bari, Napoli, Catania, Palermo, Cagliari.

 

In questo modo Sky, dopo aver trasformato il modo di vivere la TV per milioni di famiglie, vuole cambiare anche il modo di vivere la connettività, con un servizio che garantisce una “broadband experience” radicalmente diversa.

 

Con Sky Wifi, Sky propone una soluzione Triple Play – tv, internet, voce – innovativa, che consente di combinare un’offerta di contenuti di qualità e l’esperienza di visione di Sky Q con una connessione in fibra molto performante.

 

Sky Wifi nasce per ottimizzare la qualità dello streaming e l’upload di contenuti in qualsiasi momento, anche nelle ore di punta e a prescindere da quanti device siano connessi contemporaneamente. Poggia su un’infrastruttura di ultima generazione interamente in fibra realizzata ex novo da un team di oltre 200 ingegneri che ha progettato una rete molto innovativa, avvalendosi del know how tecnologico di Comcast negli Stati Uniti e di Sky in Gran Bretagna.

 

Questa rete, denominata Ultra Network, oltre a garantire un’eccellente velocità e stabilità, sfrutta al meglio “l’ultimo miglio” in fibra FTTH di Open Fiber per entrare nelle case degli abbonati. Inoltre, grazie ad un hub intelligente che utilizza la tecnologia messa a punto da Comcast, lo Sky Wifi Hub, il segnale viene distribuito in casa in modo stabile e omogeneo e, attraverso l’App Sky Wifi, è possibile gestire molte funzionalità in modo semplice e intuitivo.

Con questo servizio, Sky propone un ecosistema personalizzabile e sicuro, disegnato intorno alle esigenze delle famiglie e già pensato per tutte le attività e le funzionalità future come quelle delle smart home e dell’internet delle cose.

 

L’ingresso di Sky nel broadband è la naturale conseguenza della convergenza tecnologica in atto. La diffusione della banda larga è infatti trainata anche dai contenuti, che rappresentano uno tra i principali incentivi per dotarsi di una rete performante. Questo è particolarmente vero per le famiglie Sky che da tempo, con Sky Q, si connettono abitualmente alla rete con i loro dispositivi per fruire di tutta l’offerta.

 

“Questo è un passo importante sia per la nostra azienda che per le famiglie abbonate Sky. E ne siamo orgogliosi”, ha commentato Maximo Ibarra, Amministratore Delegato di Sky Italia. “Abbiamo fatto un importante investimento industriale per creare Sky Wifi, perché crediamo che la tecnologia non sia un fine, ma uno straordinario strumento per innovare e connettere le persone a tutto ciò che amano. Ed è ciò che vogliamo fare con Sky Wifi, una connessione in pura fibra davvero stabile e performante che dà ai nostri clienti la possibilità di avere in casa un vero e proprio Hub, che offre loro – insieme ai contenuti e alle produzioni di qualità di Sky e all’esperienza di visione impareggiabile di Sky Q – tutto il meglio in un’unica soluzione. Questo è il nostro modo di migliorare la vita quotidiana delle persone, ma anche di dare un contributo significativo alla diffusione della banda ultra larga nel nostro Paese, un’esigenza che l’emergenza che abbiamo affrontato in questi mesi ha reso evidente a tutti noi”.

 

 

(I-TALICOM)