ROMA – Mobilità sostenibile come un mantra per le amministrazioni comunali che tentano di un cambio di paradigma nella circolazione urbana non solo per alleggerire l’aria dalle emissioni di Co2 ma anche per la sicurezza. Ed è proprio sullo scenario sicurezza che in questi giorni è entrato in vigore il dispositivo dell’Unione Europea per i veicoli elettrici a quattro ruote di nuova omologazione, di essere dotati di sistemi acustici che avvisino i pedoni del loro arrivo quando viaggiano a una velocità inferiore ai 20 km/h o quando effettuano una retromarcia.I timori dell’Ue, fanno riferimento già ad un numero non trascurabile di incidenti anche se lievi legata alla silenziosità dei veicoli. Con il trend di crescita della produzione e anche dell’acquisto, si moltiplicherebbero i casi di incidenti in cui non ci si è accorti del sopraggiungere di un veicolo elettrico coinvolgendo pedoni e ciclisti. –

(I-TALICOM)