FRIEDRICHSHAFEN. ZF ha lanciato il primo freno di stazionamento elettrico anteriore, estendendo così l’offerta di sistemi EPB a una gamma più ampia di vetture. Con questa soluzione, i costruttori di automobili possono dotare i propri veicoli più piccoli con un avanzato sistema di frenata e progettare gli interni senza la classica leva o il
pedale del freno di stazionamento. Ciò che ormai è un dato di fatto nei veicoli di alta, media o classe
compatta, grazie all’EPB, in passato era di difficile realizzazione per i designer di vetture piccole o molto piccole: l’eliminazione nell’abitacolo della leva del freno a mano. Con l’ingresso in produzione di serie del
primo EPB frontale del settore, ZF consente oggi a questa tecnologia di poter essere installata nelle classi di vettura più piccole. Ad esempio, la leva manuale del freno può essere sostituita da un pulsante compatto,creando maggiore spazio nell’interno vettura e dando maggiore libertà nella progettazione degli interni stessi. La produzione di serie è già cominciata in Corea e Cina. Manfred Meyer, senior vice president, engineering for ZF’s Active Safety Division ha commentato: “La tecnologia con freno di stazionamento elettrico anteriore di ZF rappresenta una reale innovazione del settore. Persino i costruttori di vetture piccole o molto piccole possono ora
utilizzare l’EPB con tutti i vantaggi che comporta. I conducenti possono beneficiare di migliori standard di sicurezza e di comfort.”

(I-TALICOM)