– NEW YORK – La nota giornalista 76enne americana Jean Carroll, ha accusato il presidenteDonald Trump di averla molestata e poi stuprata in un camerino di Bergdorf and Goodman, un grande magazzino sulla Fifth Avenue. Quanto raccontato da Carroll, in un suo libro in uscita, risalirebbe a 23 anni fa. “Non l’ho mai incontrata-afferma Trumpsi tratta di false accuse fatte per aumentare le vendite del libro” e ringrazia poi i responsabili Bergdorf and Goodman per aver confermato che non esistono video riguardo al presunto stupro denunciato da Jean Carroll. Ed inoltre già molti hanno bollato la denuncia tardiva come una operazione di marketing per la vendita del libro. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)