– MILANO – Da domani 21 giugno sarà in rotazione radiofonica “C’è Di Mezzo Il Mare” (ACR Music), il nuovo singolo delcantautore bergamasco Alex Castelli che anticipa l’album “Caduti Liberi”, in uscita a settembre. Siamo spesso portati a dare agli altri la responsabilità per ciò che ci accade nella vita. In realtà abbiamo un potere personale che ci permette di essere liberi, di scegliere gli artefici del nostro destino. «Questa canzone – racconta l’artista in merito al nuovo singolo – è stata scritta in un periodo particolare della mia vita, piuttosto turbolento, di svolta. Ho scritto di getto, senza pensarci troppo, lasciando scorrere e uscire ciò che mi stava passando dentro testa, stomaco, cuore». Ad accompagnare il brano un videoclip diretto da Stefania Luna Alberti. Ecco cosa ha dichiarato Alex Castelli in merito al video: «Il video ha tanti riferimenti personali. Mia sorella Erica è la coprotagonista e, mentre lei dipinge un quadro, io suono e canto. Due fratelli spesso in contrasto tra di loro, appassionati ognuno della propria forma d’arte, che in questo video trovano la libertà di esprimersi. Le frasi motivanti che compaiono in sovrimpressione sono dichiarazioni scelte in quanto rappresentative del mio percorso di vita».
L’intervista:
C’è di mezzo il mare” è il tuo nuovo singolo. Cosa significa per te questa canzone?
«Questa canzone è stata scritta in un periodo particolare della mia vita, piuttosto turbolento, di svolta. Ho scritto semplicemente, senza pensarci troppo, lasciando scorrere e uscire ciò che mi stava passando dentro testa, stomaco, cuore. Quasi tutti abbiamo la tendenza a scaricare responsabilità agli altri per ciò che ci accade nella vita. In realtà tutto ciò che ci accade, positivo o negativo che sia, se osserviamo bene, lo creiamo noi stessi. Abbiamo il potere personale che ci permette di essere liberi di scegliere ed essere artefici del nostro destino. Spesso però ci creiamo ostacoli che ci impediscono di essere quello che siamo, accusando cause esterne. In effetti siamo creature un po’ complicate e in quanto tali ci complichiamo spesso la vita!».
Il brano anticipa “Caduti liberi”, il tuo nuovo album in uscita a settembre. Ci puoi già anticipare qualcosa?
«Con questo album ho voluto dare un nome e un volto alla paura, per coltivare la forza necessaria per affrontare i cambiamenti della mia vita. Il filo conduttore è la paura del cambiamento, di come questa ostacoli le nostre vite, di come diventi paralizzante, Chi non rischia, né vince né perde, tuttavia la vita è cambiamento e spesso dobbiamo assumerci questo rischio per poter crescere. Il titolo dell’album è emblematico: quando usiamo il nostro potere personale per liberarci, rompere le catene, ci sentiamo come se fossimo in caduta.
Crollano certezze e ci sentiamo indifesi, vulnerabili. Ma dalla caduta ci si rialza sempre, più forti e indipendenti, sicuramente più liberi. Quando spezzi le catene ottieni la libertà, quindi raggiungi l’obiettivo. Sarà un album composto da 13 canzoni, con stili differenti, mi piace spaziare tra generi diversi. Suoni robusti, acustici, più morbidi, ritmi in levare, tempi dispari, tempi sincopati…ce n’è per tutti.».
Nel videoclip, diretto da Stefania Luna Alberti, troviamo anche tua sorella. Com’è nata l’idea? Quanto è forte il vostro legame?
«La canzone ha tanti riferimenti personali. Il video aveva bisogno di un altro volto interessante, quindi Erica, grazie all’idea di Stefania Luna è diventata coprotagonista. Mentre lei dipinge un quadro, io suono e canto. Il nostro rapporto è piuttosto turbolento da sempre, spesso siamo in contrasto, abbiamo caratteri piuttosto differenti. Ma comunque ci vogliamo bene, quindi
coinvolgere mia sorella che è un’artista fantastica (ha creato il quadro durante il pomeriggio di riprese del video) è stato anche un segnale distensivo e una dimostrazione di affetto.». 
Prossimi impegni? Dove ti vedremo durante l’estate?
«Per ora sono al lavoro in studio, sto producendo i video per altri due singoli che saranno lanciati nei prossimi mesi. Nel frattempo stiamo organizzando date per promuovere i singoli e successivamente l’album. Troverete tutte le info sui miei social!». –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)