– WASHINGTON – Che la politica espressione di tutti i paesi del globo abbiano perso nella grande maggioranza, il senso della vicinanza ai cittadini appare sempre più evidente. E tutto appare accentuato da proposte di lucida follia come nel caso di Bernie Sanders, il senatore del Vermont che da socialista democratico ha proposto di affrontare l’emergenza del cambiamento climatico con una politica di controllo delle nascite. “Le donne -ha detto in un dibattito alla Cnn- hanno diritto al controllo del proprio corpo e a decidere sulla riproduzione. L’aumento della popolazione può aggravare la situazione ambientale?  ha chiesto l’intervistatore – “Penso di sì” è stata la risposta del democratico che ha fatto sollevare la polemica nelle fila dei repubblicani, che lo hanno accusato di “promuovere l’aborto” come strumento in difesa del pianeta. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)