– BARCELLONA – Mentre Barcellona resta assediata dall’imponente folla riversatasi nelle strade per lo sciopero nazionale proclamato oggi, in Belgio l’ex presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, si è consegnato alle autorità.Su Puigdemont pende una condanna “politica” per le azioni di secessionismo intraprese nei confronti di Madrid e per questo oggi si era presentato davanti alle forze dell’ordine belghe dicendo di essere pronto agli arresti ma non all’estradizione in Spagna. Ma il fermo della polizia non c’è stato ed è stato rilasciato con l’adozione di misure cautelari, come non poter uscire dal paese senza informarlo o chiedere il suo permesso”. Interpellato sulle violenze scoppiate nelle strade della Catalogna, Puigdemont ha ricordato di essersi “sempre” espresso contro la violenza. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)