– PECHINO – Donald Trump assicura che invierà i migliori esperti USA in Cina per collaborare ad isolare in fretta il coronavirus ma intanto sale a 170 il numero dei morti facendo registrare un’impennata dei contagi con 1.700 nuovi casi, che si sommano ai circa 6.000 già accertati. L’Organizzazione mondiale della sanità mostra le prime preoccupazioni sulla velocità della diffusione dell’epidemia però senza lanciare allarmi.Solo nella provincia dell’Hubei, dove si è diffusa la malattia e uno nella provincia sud-occidentale di Sichuan, sono 37. In Italia sgonfiato il caso di Pisa ne arriva uno a Roma di un turista che ieri è stato ricoverato all’ospedale Spallanzani per indagini. Ma si alimenta un certo allarme che ha fatto disertare i ristoranti asiatici creando una atmosfera di sospetto e c’è la corsa all’acquisto delle mascherine che già non si trovano più. In attesa di rientro gli italiani dalla Cina seguiti dalla Farnesina ma al momento non ci sono ancora i permessi per l’uscita dal paese. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)