– BRUXELLES – L’intervento di Donald Trump a Davos, che ha lasciato intendere che gli Usa adotteranno dazi come reazione ai paesi dell’Ue che adotteranno la Web Tax ha spinto il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, a prendere posizioni: Crediamo “che gli accordi di libero scambio siano più utili delle barriere doganali e che la regolamentazione protegga meglio i cittadini”, ma “tassare le aziende dove si fanno i profitti non è un delitto, ma una regola di giustizia”. “Il mercato europeo – aggiunto Sassoli –  fa gola a tanti, anche agli investitori e ai produttori statunitensi. E dazi chiamano dazi”. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)