– NEW YORK – General Motors fa causa a Fca, accusandola di corruzione con lo United Auto Workers, il potente sindacato dei metalmeccanici americano. Lo riporta l’agenzia Bloomberg.Fca ha sempre negato di essere stata a conoscenza della cospirazione fra tre suoi ex manager con funzionari del Uaw per indebolire le norme sul lavoro. Gm accusa l’ex amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne che avrebbe fatto ricorso a tangenti per corrompere le trattative sul contratto di lavoro fra il Uaw e le tre case di Detroit fra il 2009 e il 2015. “Il piano di corruzione su più anni di Fca ha minato l’integrità delle trattative” per il rinnovo del contratto di lavoro e “causato a Gm sostanziali danni”, a sostenerlo è Craig Glidden, il responsabile legale dell’azienda automobilistica. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)