– MILANO – E’ scontro frontale tra la famiglia Onorato e della Compagnia di Navigazione Moby con gli hedge fund titolari di obbligazioni dell’azienda armatoriale. La vicenda è finita in tribunale e il prossimo 3 ottobre ci sarà un’udienza per l’istanza di fallimento. Onorato aveva accusato i fondi di “gravi fatti calunniosi” ma quest’ultimi hanno replicato che c’è stata una gestione scorretta.Moby è un player importate nel settore dei traghetti, che ha assorbito Cin, Tirrenia – Compagnia Italiana di Navigazione, operazione per la quale riceve circa 70 milioni di sussidi statali. Il mondo bancario è osservatore interessato: i finanziamenti di Moby potrebbero infatti finire in quell’area denominata “restructuring”. Dopo il rimborso di una rata da 50 milioni l’esposizione verso un pool di banche guidate da Unicredit è a quota 160 milioni di euro, con una rata di 50 milioni il prossimo anno e il saldo a scadenza.

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)