– FRANCOFORTE – La crescita economica rallentata allo 0,2% nel secondo trimestre rispetto allo 0,4% precedente, “continuano a indicare un’espansione moderata nell’area dell’euro nella seconda metà di quest’anno”. Lo scrive la Bce nel bollettino economico, notando tuttavia “una protratta debolezza nelle dinamiche di crescita” e “la persistenza di pronunciati rischi al ribasso”. Il Consiglio direttivo della Bce ribadisce “la necessità di mantenere un orientamento di politica monetaria ampiamente accomodante per un prolungato periodo di tempo” e “resta pronto ad adeguare tutti gli strumenti a disposizione, ove opportuno, per assicurare che l’inflazione continui ad avvicinarsi stabilmente all’obiettivo”. Lo scrive la Bce nel bollettino economico. “I rischi legati a Brexit restano elevati”. Lo scrive la Bce nel bollettino economico, indicando il negoziato per l’addio della Gran Bretagna all’Ue fra gli altri rischi per l’economia internazionale – dai dazi alle incertezze su alcune economie emergenti – che “restano orientati al ribasso”. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)