– ROMA – Il Consiglio dei ministri riunito fino a notte tarda a Palazzo Chigi, vara il decreto legge per salvare la banca Popolare di Bari con un assegnazione di 900 milioni di euro.Nel provvedimento c’è la realizzazione di una banca di Investimento. La riunione è stata aperta del premier che ha illustrato il testo e che ha spiegato che chiederà a Bankitalia di essere informato per accertare le responsabilità dei vertici dell’istituto. Dopo di lui hanno preso la parola i capi delegazione dei quattro partiti di maggioranza.Durante il vertice il presidente del Consiglio ha letto una relazione di Bankitalia sulla Banca e il Movimento 5 stelle ha chiesto che venga resa pubblica.L’impegno del dichiarato dal consiglio dei ministri sarà quello di individuare i soggetti che hanno ricevuto fondi mai restituiti o i responsabili dell’istituto che hanno affidato cifre enormi senza piani di investimento sostenibili.Conte: “Non concederemo nulla ai responsabili” Prima del vertice Conte aveva affermato: “Tuteleremo risparmiatori e non concederemo nulla ai responsabili anzi, auspichiamo azioni di responsabilità a loro carico. In gioco c’è il tessuto produttivo di un Sud in sofferenza”.Si sarebbe anche delineata la possibilità di un fondo fondo interbancario per rilanciare la banca che potrebbe diventare un istituto tra i più importanti del Sud. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)