– MILANO – La senatrice a vita Liliana Segre avrà la scorta. La decisione è stata presa in seguito alle minacce via web nei giorni scorsi e ad uno striscione di Forza nuova esposto nel corso di un appuntamento pubblico a cui partecipava a Milano. Così la decisione del prefetto Renato Saccone di assegnare la tutela alla senatrice Segre, ex deportata ad Auschwitz, che, da oggi, avrà due carabinieri che la accompagneranno in ogni suo spostamento. La questione degli insulti e le minacce ricevute dalla senatrice via web hanno fatto aprire un fascicolo alla Procura di Milano contro ignoti ma è stato anche attivata  un’indagine del Dipartimento antiterrorismo. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)