– PECHINO – Sono i 17 nuovi casi del virus non ancora identificato ma apparentemente simile alla Sars, a spingere la Cina a lanciare un allarme negli aeroporti. Tre delle persone colpite sono in gravi condizioni e questo alimenta le paure anche in vista delle vacanze del Capodanno lunare quando centinaia di milioni di persone si sposteranno all’interno del Paese.    Questo nuovo ceppo di virus è  molto simile alla Sindrome respiratoria acuta grave (Sars), che ha ucciso quasi 650 persone in Cina e a Hong Kong nel 2002-2003.    I nuovi casi si sono sviluppati nella città centrale di Wuhan considerato epicentro dell’epidemia che avrebbe già interessato 62 persone. Di queste 19 sarebbero guarite e dimesse dall’ospedale, due sono i morti e le altre sono ancora sotto controllo medico.

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)