– RAGUSA – La Nave Eleonore forza il divieto d’ingresso nelle acque territoriali italiane e scatta il sequestro. La nave della ong Mission Lifeline, respinta nei giorni scorsi sia dall’Italia che da Malta, ha dichiarato lo stato di emergenza, è entrata in acque italiane e si dirige verso il porto di Pozzallo, in Sicilia. A bordo ci sono 104 migranti. “Presto l’Eleonore arriva a Pozzallo. Sarebbe bello se alcune persone e avvocati fossero lì per incontrare l’equipaggio”, scrive Lifeline su Twitter. Una motovedetta della Guardia di Finanza si è affiancata alla nave Eleonore per aver forzato il divieto di ingresso in acque italiane. I militari “vogliono salire a bordo”, informa il capitano della nave Claus Peter Reisch. Twitter di Leoluca Orlando che parla di “porti aperti” e va in scena nuovamente il conflitto tra regole stabilite con il Decreto Sicurezza Bis e stato d’emergenza.  –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)