– LAMPEDUSA –  Con la Procura di Agrigento che  ha disposto il sequestro della nave della ONG, Open Arms, ferma davanti a Lampedusa ha così consentito di fatto l’evacuazione immediata dei profughi a bordo. In tarda serata è iniziato ormai lo sbarco dei 47 migranti tunisini soccorsi dalla Guardia costiera al largo dell’isola proprio mentre la Procura disponeva il sequestro della nave Open Arms.La decisione del sequestro è arrivata dopo la visita del procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio, che è salito a bordo della nave con il conseguente annuncio della Spagna di aver disposto l’invio di una nave militare per prendere a bordo i migranti e portarli in Spagna. Una mossa tardiva vista la decisione del procuratore di eseguire il sequestro.La Open Arms dopo il sequestro sarà trasferita al porto di Licata e il provvedimento è già stato notificato. Già domani, dopo l’evacuazione dei circa 90 migranti a bordo, la nave potrà essere portata  dove si trovano già le navi Mare Ionio di Mediterranea Saving Humans e Sea watch, che sono state sequestrate in passato. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)