– LAMPEDUSA – La Sea Watch3 dopo giorni di peregrinaggio in acque internazionali ha deciso di forzare il blocco dello stop agli sbarchi di migranti del governo italiano ed è ora a meno di un miglio dal porto di Lampedusa scortata da due motovedette della Guardia Costiera che saliranno a bordo tra breve.La scelta della 31enne comandante Carola, della nave della Ong tedesca ma che batte bandiera olandese, è stata quella di rischiare le conseguenze derivanti dal superamento del blocco entrato in vigore con il decreto Sicurezza bis approvato di recente e che prevede una n ulta fino a 50 mila euro di multa ma anche il sequestro della nave. Un rischio che dalla Sea Watch spiegano che va corso per impedire ulteriori stati di malessere a bordo da parte dei 42 migranti ormai in condizioni di salute precarie.L’inosservanza al divieto della nave arriva dopo che la Corte d’Appello per i diritti umanitari, a cui si era rivolta la Ong, aveva dichiarato di non poter applicare il “permesso speciale” allo sbarco per motivi sanitari pur imponendo all’Italia la necessità di fornire ogni assistenza medica necessaria.

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)