– POMIGLIANO D’ARCO, Napoli – Nella sede Leonardo di Pomigliano d’Arco (NA) si è svolto il primo “Open Innovation Workshop” dedicato ai fornitori chiave di Leonardo aderenti al programma LEAP2020 (Leonardo Empowering Advanced Partnership) di ottimizzazione e rafforzamento della supply chain di Leonardo. Obiettivo del LEAP2020 è rendere la base fornitori più solida e sostenibile su alcune categorie ad alto impatto, contribuendo alla loro crescita qualitativa e dimensionale.
All’evento hanno partecipato venti aziende, key supplier di Leonardo, che hanno sedi in Campania e Puglia per un fatturato aggregato di circa 500 Milioni di Euro ed un totale di oltre 2.700 dipendenti. Le aziende sono attive principalmente nella fornitura di componenti aero-strutturali in metallo e composito, attrezzature e servizi di ingegneria per le divisioni Aerostrutture, Velivoli ed Elicotteri.
L’evento, per le selezionate aziende della filiera, è stato l’occasione per condividere la visione di Leonardo sulle tecnologie del futuro, sul modello di innovazione aperta e sul contributo atteso dalla supply chain con l’obiettivo di aprire un confronto aperto su possibili iniziative congiunte che favoriscano lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi sul territorio.
Al workshop seguirà una fase «diagnostica» ed un processo di «coaching/tutorship» per migliorare la capacità delle aziende fornitrici di fare innovazione ed accedere a tecnologie «early stage», in coerenza con le necessità di Leonardo, anche attraverso la costruzione di un network con i provider di innovazione. Le attività saranno sviluppate in collaborazione con FR&I (Fondazione Ricerca e Imprenditorialità), di cui Leonardo è socio fondatore, che promuove relazioni sinergiche tra gli attori chiave del sistema dell’innovazione, con forme di collaborazione organica tra grandi industrie, Istituzioni Scientifiche, imprese innovative e investitori di Venture Capital. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)