– ROMA – Di che cosa discuteranno questa sera alle 21 a Palazzo Chigi i leader di Lega Matteo Salvini e M5S, Luigi Di Maio, convocati dal premier Giuseppe Conte? Un faccia a faccia che era stata annunciato già sabato scorso e che ora deve dare chiarimenti ad una serie di temi in campo: risposta all’Ue, salire minimo, abbassamento delle tasse, taglio stipendi ai parlamentari. In altre parole troppa carne a cuocere per una serata che inizia solo alle ore 21.Ma sarà anche l’occasione per riallineare l’accordo di governo che nella lunga campagna elettorale fin qui portata avanti dai due esponenti di maggioranza, dovrà rivedere la tenuta dell’esecutivo, in vista anche del consiglio dei ministri convocato per domani.Intanto Conte riferirà anche del colloquio intrattenuto con Manfred Weber, presidente del gruppo Ppe all’Europarlamento arrivato oggi a Roma. Sul tappeto anche la linea dell’Italia nei confronti della Commissione Ue, che ha richiamato il governo a politiche di riduzione del debito e di messa in sicurezza dei conti pubblici. Salvini e Di Maio hanno già messo in chiaro che non intendono farsi dettare l’agenda da Bruxelles. Prudente invece Conte, deciso a trattare con l’Europa in accordo con il ministro dell’Economia Giovanni Tria.

Sorgente: PrimaPress.it

(I-TALICOM)