– LONDRA – Dopo l’attentato di ieri a Londra, il ministero della Giustizia britannico ha iniziato nella notte una revisione urgente dei casi di benefici e permessi, come la semilibertà, a detenuti potenzialmente pericolosi, esaminando almeno 70 casi, su input del premier Johnson ma anche incalzato dall’opposizione di Corbyn che lo accusa di aver tagliato risorse alla polizia, è stato investito dalla bufera dopo l’attacco di venerdì a London Bridge.L’attentatore era infatti in libertà vigilata dopo essere stato scarcerato in anticipo. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)