– PALERMO – Vasta operazione della Direzione Antimafia di Palermo che ha arrestato 19 persone, tra cui anche un sindaco, della cosca mafiosa di Passo di Rigano (cittadina palermitana) con a capo Francesco e Tommaso Inzerillo, rispettivamente fratello e cugino di Salvatore “Totuccio” Inzerillo, ucciso dai corleonesi” di Toto’ Riina durante la sanguinosa guerra di mafia degli anni Ottanta. Erano stati arrestati nell’operazione Gotha e poi scarcerati. A “disposizione” delle cosche anche il sindaco di Torretta (Palermo) Salvatore Gambino, arrestato nella notte dai poliziotti della Squadra Mobile. L’accusa è di concorso esterno in associazione mafiosa. e indagini – che disvelano l’asse tra la famiglia Inzerillo e il clan Gambino negli Usa – è coordinata dal procuratore Francesco Lo Voi, l’aggiunto Salvatore De Luca e i sostituti Salvatore De Luca e dai sostituti Amelia Luise, Francesco Gualtieri, Giuseppe Antoci e Roberto Tartaglia (oggi alla Commissione parlamentare antimafia nazionale). –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)