– TUNISI – Le elezioni presidenziali in Tunisia, ancora in fase di ultimazione dello spoglio, vedono in testa il giurista indipendente Kais Said con il 19,5% dei voti seguito dal magnate Nabil Karoui con il 15,5%. Dunque sarebbero loro che andrebbero al ballottaggio. Karoui è in carcere dal 23 agosto con l’accusa di riciclaggio ed evasione fiscale. Al terzo posto il candidato del partito islamico Ennhadha, Abdelfattah Mourou, con l’11,0%, seguito dal ministro della Difesa dimissionario, Abdelkarim Zbidi, con il 9,4%, il premier uscente Youssef Chahed con il 7,5% e il giornalista e scrittore Safi Said con il 7,4%. Come era nelle previsioni della vigilia, ci sarebbe stato un forte calo dell’affluenza. La partecipazione sarebbe stata intorno al 40% in Tunisia e al 20% all’estero. Nel 2014 il tasso di affluenza al primo turno delle presidenziali era stato del 64,6%. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)