– FIUMICINO (ROMA) – Il primo test significativo al pericolo di una diffusione del “coronavirus”, lo ha già messo in atto l’aeroporto di Fiumicino con l’arrivo del volo della China Southern Airlines proveniente dalla città cinese di Wuhan, cioè l’epicentro del virus. Il “canale sanitario” creato dalle autorità aeroportuali per i 202 passeggeri del volo cinese, organizzato lontano dalle aree di transito, ha utilizzato gli scanner per rilevare presenza di febbricole che vengono ritenuti fattori di rischio di presenza del virus.La compagnia vola sullo scalo tre volte a settimana e il Ministero della Salute ha deciso l’innalzamento delle misure di controllo e della rete di sorveglianza per prevenire e fronteggiare I rischi legati al nuovo coronavirus, simile alla Sars.Il volo di ritorno per questi passeggeri non potrà far ritorno a Wuhan ma sarà spostato a Canton come previsto dalle autorità cinesi. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)