– ROMA – L’accusa per la consigliera regionale Gina Cetrone, arrestata questa mattina dagli agenti della squadra mobile di Latina, è estorsione e violenza privata con l’aggravante mafiosa. La donna, secondo gli inquirenti, si avvaleva degli uomini del clan di Silvio per estorcere denaro a imprenditori e per la campagna elettorale. Già consigliere regionale del Pdl e lo scorso anno coordinatrice per il Lazio del partito “Cambiamo! con Toti”, Cetrone e state coinvolta insieme ad altre quattro persone.  –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments