– ROMA – Come Sofia Loren nel film “Ieri, oggi e domani”, una donna di 50 anni ha messo in scena ben sedici diverse gravidanze percependo illegittimamente assegni di maternità per un valore superiore ai 100mila euro. Per quasi venti anni la super-attiva mamma ha simulato nascite, ma anche aborti, riuscendo così a non lavorare mai un giorno pur percependo soldi pubblici. Aveva dichiarato anche quattro figli, che però, esistono solo all’anagrafe. La protagonista, in negativo, di questa storia, è una signora romana che dal 2000 non ha praticamente mai più messo piede nell’ufficio in cui risultava essere regolarmente assunta. Ogni tot rimaneva incinta, e denunciando una gravidanza a rischio, veniva automaticamente esentata dal lavoro, percependo nel contempo regolare stipendio. A smascherare il piano diabolico sono stati i carabinieri della sezione tutela del lavoro che hanno pedinato la donna. Ora per lei si potrebbero aprire le porte del carcere. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)