– MILANO – Sorprendere e volare alto. E’ la parola d’ordine per il prossimo 14 febbraio per festeggiare San Valentino. Scossi dal torpore adolescenziale che ha mantenuto molti giovani in una rassicurante comfort zone, ora si scende in piazza e si comincia a tornare a masticare un po’ di partecipazione sociale e politica come avevano fatto un paio di generazioni passate. Una riscossa che potrebbe far riscoprire anche il gusto di volare in alto e non solo con i sogni e con la voglia di trasformare il paese ma in mongolfiera. Il pallone aerostatico continua ad esercitare quel fascino a metà tra avventura e fantasia, un mix che non manca di sorprendere e che riesce a colpire la persona amata al pari delle frecce di Cupido. Ad Aosta c’è un indirizzo su tutti per celebrare la giornata di San Valentino con una flute di champagne e la testa tra le nuvole ed è l’organizzazione del team Charbonnier. Campioni di volo in balloon, la famiglia Charbonnier è un’istituzione nel volo lento ma anche nel ricreare atmosfere singolari per il turismo aereo come il “Discovery the Heart”, una caccia al tesoro per scovare, con l’aiuto di un binocolo Swarovski Optik, un cuore nascosto a terra tra campi e boschetti.
Con i piedi per terra tra filari di vigneti è, invece, la proposta della cantina toscana Monteverro. La maison posizionata sulla Costa d’Argento, tra Capalbio e il mare, propone – per la festa degli innamorati – un tour esclusivo della cantina e una degustazione delle proprie etichette – 4 rossi e due bianchi –. Per l’occasione, dopo la visita ai vigneti sarà l’enologo Matthieu Taunay in persona che guiderà le coppie in un percorso di conoscenza nella maestosa barricaia (circa 600 barrique in rovere francese di tostatura media) dove i più curiosi si lasceranno affascinare dal racconto sulla vinificazione e dai segreti enoici che rendono i vini speciali!Affascinati dallo storytelling del vino – dalla vite alla bottiglia – le coppie potranno poi conoscere i sapori e i profumi dei vini stessi. In anteprima mondiale assoluta – per rendere omaggio a Cupido – verrà anche aperta una bottiglia di Vermentino annata 2019, che sarà in commercio solo a partire dalla primavera, un vero e proprio “diamante grezzo” dell’enologia, tutto da scoprire.La visita alla Cantina della maremma del Sud, quasi al confine con il Lazio, sarà l’occasione per esplorare questa terra suggestiva e ricca di storia.  Un piccolo tesoro nascosto fatto di verdi colline, una natura incontaminata ed emozionante con strade panoramiche che attraversano la campagna, in quella che potrebbe definirsi la patria di vignaioli pieni di passione per quello che fanno, attenti alla natura e al paesaggio che li circonda. D’obbligo una passeggiata nel borgo Medioevale di Capalbio, intriso di un fascino fiabesco, con il suo saliscendi di viuzze strette, dominato dalla Rocca Aldobrandesca. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments