– MESTRE (VENEZIA) – Sarà stata anche un’operazione di comunicazione il flash Mob organizzato dalle concorrenti di Miss Italia riunite a Mestre per il concorso nazionale di bellezza ma in fondo rinnova un messaggio che deve far breccia sulle nuove generazioni. Basta violenza sulle donne” , “Libera di scegliere la mia vita” , “La bellezza non è una colpa” , “Tutte le donne sono Miss Italia”. Sono solo alcune delle frasi esibite oggi durante nel flash mob delle concorrenti di Miss Italia. Le 187 aspiranti miss, riunite a Venezia Mestre per le prefinali, hanno voluto rispondere così agli attacchi ricevuti in questi giorni da alcuni esponenti politici.”Sentire parlare di mercificazione della donna riferito al Concorso che ha attraversato, raccontandolo, la storia del costume italiano con garbo e autenticità, mi fa sorridere”, ha detto la patron a margine della manifestazione”. “Bisogna rispettare le donne nelle loro scelte – ha poi precisato – anche quelle di proporsi per il loro talento e la loro bellezza”. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)