– MILANO – Viaggiare, viaggiare, viaggiare, viaggiare ed ancora viaggiare. Chi non ha mai sognato di poter essere libero di partire ogni qual volta lo si vuole? Viaggiare, appunto, una delle passioni che accomuna milioni e milioni di persone che sognano di scoprire nuovi posti, immergersi in nuove culture, assaggiare le prelibatezze dei posti visitati. Il tutto, magari, spendendo poco. Non sempre è così, per viaggiare low cost ci sono alcune regole da seguire, come consultare la guida sui vettori low cost e sui tempi di prenotazione.Il periodoPer viaggiare low cost il primo consiglio è di eliminare tutti i vincoli di periodi e destinazioni. Insomma, bisogna cogliere al volo le offerte che si presentano. Ad esempio, c’è una meta che sognate di visitare ad agosto ma che in quel periodo costa troppo? Nessun problema, la stessa meta a settembre costerà molto meno.Le compagnie low costIn Italia ci sono molte compagnie aeree che offrono voli a basso costo. Questo perché hanno una maggiore frequenza di collegamento verso un determinato scalo o perché nel corso del tempo hanno concentrato la loro operatività verso alcuni Paesi Europei.Può capitare, inoltre, che i costi siano bassi perché ci sono più compagnie in concorrenza tra loro sui vari vettori verso la stessa rotta.
I motori di ricerca voliPer trovare i voli ai prezzi più convenienti esiste un metodo infallibile: quello dei motori di ricerca per i voli. Questi portali oltre a cercare i voli per la destinazione vi permettono di consultare il prezzo più basso da spendere per raggiungere le diverse mete.Viaggiare solo col bagaglio a mano
Altro consiglio è quello di viaggiare solo col bagaglio a mano. Molte compagnie, oltre a quelle low cost, offrono tariffe scontate per chi viaggia solo con il bagaglio a mano, a patto che si rispettino i limiti di peso e dimensioni. Su alcuni voli low cost è possibile portare gratuitamente a bordo due bagagli.
No ai servizi accessori
Durante la fase di acquisto del biglietto è possibile imbattersi in richieste accessorie come l’aggiunta dell’imbarco prioritario. Questi servizi sono spesso a pagamento ed è quindi consigliabile evitarli.
Lo scalo
Non è comodissimo, ma sfruttare gli scali aiuta a far diminuire i prezzi dei voli. Questo vale per i voli molto lunghi come quelli intercontinentali. Con lo scalo, ad esempio, un volo per New York può costare anche 350 euro. Senza scalo, invece, si va sui 600/700 euro.
Gli sconti per gli hotel
Su internet è possibile consultare i vari hotel e cercare le migliori offerte, proprio come avviene con i voli. Oltre a ciò è consigliabile sfruttare i codici sconto di portali di prenotazione hotel o di catene alberghiere. Questo consente un netto risparmio.
Con questi consigli sarà possibile viaggiare verso qualsiasi meta spendendo molto meno rispetto al prezzo reale del viaggio. Ovviamente bisogna prestare attenzione alle diverse questioni da valutare, ma non è nulla di impossibile.  –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)