– ZURIGO (SVIZZERA) – Dal 26 settembre al 6 ottobre 2019, la cinematografia internazionale si dà appuntamento a Zurigo, per la quindicesima Edizione dello Zurich Film Festival, l’evento in cui si incontrano registi emergenti, cineasti di successo, l’industria cinematografica e il pubblico. Questa kermesse ogni autunno presenta i film più attesi e le grandi novità dell’anno, diventando un appuntamento fisso e imperdibile nel sempre più ricco panorama culturale zurighese.La rassegna di quest’anno presenta 171 film provenienti da 59 Paesi. Saranno ospitate dodici prime mondiali e cinque prime europee, mentre le opere selezionate per i tre concorsi internazionali sono 44. Si attendono circa 100.000 visitatori.La quindicesima edizione dello Zurich Film Festival rende omaggio alle donne e ai temi legati all’ambiente. Su oltre 170 film in programma, infatti, 55 sono realizzati da registe, vale a dire il 32%, dato non indifferente se si considera il basso numero di presenze femminili nel mondo della cinematografia. Da questo punto di vista, dunque, il Festival zurighese registra una notevole presenza trasversale di genere, più ampia persino dell’ultimo Festival del Cinema di Cannes, dove la percentuale di registe donna si è fermata al 26%.Altro punto forte di questa edizione sono i film che affrontano questioni ambientali. Su questa tematica lo Zurich Film Festival ospiterà diverse proiezioni, tra cui il documentario Sanctuary dell’attore e produttore spagnolo Javier Bardem, e Watson, una pellicola dedicata al fondatore di Greenpeace Paul Watson. Ad aprire la kermesse sarà la prima mondiale di Bruno Manser – La voce della Foresta Pluviale, film del regista svizzero Niklaus Hilber, che racconta la storia vera dell’omonimo attivista ambientale. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)