Kaspersky è stata nominata tra i Derwent Top 100 Global Innovator 2020

310

MILANO – Kaspersky è stata inclusa nella classifica Derwent Top 100 Global Innovator 2020, insieme ad altre aziende affermate, tra cui Amazon, Facebook, Google, Microsoft, Oracle, Symantec e Tencent. Perseguendo la sua mission di “costruire un mondo più sicuro”, Kaspersky ha contribuito in modo significativo al settore della sicurezza informatica sviluppando e brevettando regolarmente nuove tecnologie di sicurezza IT. Nel corso degli anni, l’azienda è diventata leader tecnologico con un portfolio di soluzioni e servizi di sicurezza avanzati e completi che si basano su tecnologie all’avanguardia, uniche sul mercato, e che hanno l’obiettivo di proteggere utenti privati, grandi aziende, governi, industria e infrastrutture.
Dal 2019, Kaspersky possiede un portfolio di quasi 900 brevetti che gli sono stati concessi in Russia, USA, Europa, Cina e Giappone. Tra le invenzioni recenti più importanti troviamo lo sviluppo nel campo dell’endpoint detection and response (EDR) e il Security Information and Event Management (SIEM), l’uso di tecnologie di machine learning e la tecnologia Sandbox (un brevetto per un sistema e un metodo di analisi dei file per minacce rivolte alle macchine virtuali). Queste e molte altre tecnologie brevettate sono implementate nelle soluzioni Kaspersky, come ad esempio Kaspersky Anti Targeted Attack (KATA), Kaspersky Endpoint Detection and Response (KEDR), Kaspersky Industrial Cybersecurity for Nodes e altri prodotti.
Grazie alla costante innovazione e all’implementazione di nuove tecnologie e soluzioni, Kaspersky si dimostra ancora una volta un passo avanti rispetto alla concorrenza con soluzioni che continuano ad essere le più testate e premiate nei test e nelle revisioni indipendenti.
“Kaspersky dedica grande attenzione alla brevettazione come parte della sua strategia di sviluppo innovativo e ha costruito un solido portfolio di protezione per le sue innovazioni. È proprio grazie a questo che Kaspersky è stata nominata “Top 100 Global Innovators” per il secondo anno consecutivo. Il merito di aver ottenuto un rating così elevato è da attribuirsi a diversi fattori tra cui la nostra mission, la strategia e un team di persone talentuose che lavorano nella nostra azienda. Continueremo a sostenere i nostri ricercatori nello sviluppo delle loro idee per ampliare il numero di invenzioni brevettate, garantendo maggiore innovazione e presentando le migliori tecnologie e soluzioni che, sono certo, diventeranno leader in diversi rating”, ha dichiarato Nadezhda Kashchenko, Deputy Chief Legal Officer, Chief Intellectual Property & Antitrust Officer di Kaspersky.
Eugene Kaspersky, CEO di Kaspersky, ha dichiarato: “E’ un grande onore essere nominati per il secondo anno consecutivo, insieme agli altri leader del settore, tra i Derwent Top 100 Global Innovator. Voglio ringraziare i nostri ricercatori, i migliori della categoria, per le loro costanti innovazioni e voglio ringraziare il nostro team legale che lavora duramente per proteggere le nostre tecnologie e ottenere i diritti di brevetto in diversi Paesi. E mentre il nostro business si sposta dal concetto di ‘cybersecurity’ a quello più ampio di ‘cyber-immunità’, continueremo a essere leader nell’innovazione e nello sviluppo di standard industriali più elevati per il futuro”.
“Il ritmo incessante a livello globale di nuove invenzioni dimostra come la concorrenza tra gli innovatori si stia intensificando e come essere presenti tra i top sia sempre più difficile”, ha dichiarato Jeff Roy, President, IP Group di Clarivate Analytics. “Ci congratuliamo con i Top 100 Global Innovators per aver generato nuove idee creando costantemente nuovo valore e offrendo eccellenza nella ricerca e nella creazione di proprietà intellettuale”.
Giunta alla sua nona edizione, la Derwent Top 100 Global Innovators, per poter stilare la classifica utilizza dati sui brevetti editoriali, autorevoli e accurati, provenienti dal Derwent World Patents Index™ (DWPI) e del Derwent Patent Citations Index™ (DPCI) per rappresentare l’innovazione sulla base di quattro indicatori:
1. Volume: l’organizzazione deve aver avuto almeno 100 invenzioni concesse (e più di 500 depositate in totale) negli ultimi cinque anni.
2. Influenza: il livello di impatto finale, rilevato in base ai riferimenti esterni provenienti da altre organizzazioni, e misurato attraverso il Derwent Patent Citations Index negli ultimi cinque anni, escludendo i propri riferimenti.
3. Successo: un elevato rapporto di successo nell’ottenimento di concessioni di brevetti.
4. Globalizzazione: il livello di investimento di coloro che fanno richiesta di brevetto per le loro invenzioni, negli uffici brevetti dei quattro mercati principali cioè Cina, Europa, Giappone e Stati Uniti.
È possibile trovare a questo link il report Derwent Top 100 Global Innovators 2020 e l’elenco completo delle Top 100 organizzazioni.

(I-TALICOM)