L’ESA ha selezionato Airbus per l’analisi topografica dei ghiacci e della neve polare

203

CRISTAL misurerà lo spessore del ghiaccio marino e l’altezza delle calotte polari

Airbus in Germania guiderà il consorzio industriale

Il contratto ha un valore di 300 milioni di euro

FRIEDRICHSHAFEN – L’Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha selezionato Airbus per sviluppare e costruire la missione di Copernicus per l’analisi topografica dei ghiacci polari e della neve (CRISTAL). Tramite due satelliti, la missione CRISTAL garantirà la continuità a lungo termine delle rilevazioni altimetriche radar dell’altitudine e dell’evoluzione del ghiaccio. Si tratta di una delle sei nuove missioni che espanderanno le attuali capacità della componente spaziale di Copernicus a beneficio di tutti i cittadini europei. Il contratto ha un valore di 300 milioni di euro.

Con il lancio previsto per il 2027, CRISTAL sarà dotato di un altimetro multifrequenza avanzato che misurerà lo spessore del ghiaccio marino e l’altezza della calotta polare. Questi dati supporteranno le operazioni marittime negli oceani polari e contribuiranno a una migliore comprensione dei processi climatici. CRISTAL contribuirà anche alle applicazioni relative alle acque costiere e interne e all’osservazione della topografia oceanica.

Sei pannelli solari fissi e due dispiegabili – per 18,6 m² in totale – forniscono energia sufficiente in un’orbita polare a 760 km sopra la Terra. La sua memoria di bordo sarà in grado di memorizzare fino a 4 terabit di dati alla volta, fornendo agli scienziati una grande ricchezza di informazioni durante i suoi 7,5 anni di vita. Il sito Airbus Defence and Space a Friedrichshafen (Germania) guiderà un consorzio industriale che riunirà aziende di 19 Paesi che realizzeranno il progetto, tra cui Thales Alenia Space che fornirà IRIS, il radar altimetrico interferometrico.

La navicella spaziale da 1,7 tonnellate si basa su un robusto e collaudato satellite Airbus, costruito sulla base dell’eredità di Sentinel-6 e CryoSat.

Jean-Marc Nasr, amministratore delegato di Airbus Space Systems, ha dichiarato: “Con un decimo della superficie terrestre permanentemente coperta da calotte polari o ghiacciai, la criosfera è un importante regolatore del clima globale. I Dati di CryoSat, il predecessore di CRISTAL costruito da Airbus, hanno dimostrato che lo scioglimento dei ghiacci antartici ha innalzato il livello del mare di 7,6 mm dal 1992, con due quinti di questo aumento (3 mm) avvenuto durante gli ultimi cinque anni. CRISTAL porterà avanti queste fondamentali rilevazioni, che sono un indicatore chiave del cambiamento climatico “.

Complessivamente, Airbus è responsabile del satellite o del carico utile di tre delle sei missioni Copernicus di nuova generazione per l’osservazione dell’ambiente e della Terra: LSTM, CRISTAL e ROSE-L, e fornisce anche dell’equipaggiamento essenziale per tutte le sei missioni.

What do you want to do ?

New mail

(I-TALICOM)