ToothPic, Fresco e Domethics: 3 startup italiane protagoniste al CES di Las Vegas

778

LAS VEGAS – Dal 7 al 10 gennaio Las Vegas ospita il CES – Consumer Electronics Show, la più importante fiera al mondo dedicata alla Tecnologia di consumo.

Tra le startup e aziende italiane che parteciperanno al CES, ci saranno anche ToothPic, che presenterà l’innovativo sistema che trasforma gli smartphone in chiave di autenticazioni, FRESCO, la smart food company che sta rivoluzionando l’healthy food con il mini frantoio da casa, e Domethics che ha creato ADRIANO, un dispositivo che trasforma ogni smartphone, tablet e smart TV, nel più potente ed economico smart-home gateway sul mercato.

Le tre realtà saranno presenti all’interno della terza edizione di “Made in Italy – the Art of Technology”, la missione italiana di imprese innovative al CES di Las Vegas promossa da TILT – The Italian Lab for Technology e co-organizzata con ICE-ITA, Italian Trade Agency – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

ToothPic: lo smartphone diventa una chiave di autenticazione
ToothPic è una startup innovativa che si propone di rivoluzionare i sistemi di autenticazione trasformando qualsiasi smartphone in una chiave di autenticazione sicura e user friendly. Fondata 4 ricercatori e professori del Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni del Politecnico di Torino, dal 2018 è incubata presso l’I3P, Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino recentemente riconosciuto da UBI Global come miglior incubatore pubblico al mondo. I founder di ToothPic sono gli inventori di 4 brevetti alla base dei prodotti offerti dalla startup che ha come target principale il mercato dei sistemi di autenticazione. ToothPic ha infatti sviluppato una tecnologia unica al mondo che riconosce lo smartphone attraverso un pattern invisibile di imperfezioni che caratterizzano univocamente il suo sensore fotografico. Una soluzione assicura numerosi vantaggi: estrema sicurezza, poiché il dispositivo viene identificato tramite una caratteristica fisica random, non assegnata da un produttore e quindi non clonabile né mascherabile; convenienza, dato che l’adozione della tecnologia è estremamente semplificata non impone nuovi strumenti, devic o ulteriori investimenti in hardware da parte delle società che la implementeranno.
ToothPic ha sviluppato un Software Development Kit, da integrare in applicazioni e sistemi di autenticazione di terze parti per identificare il dispositivo tramite (de)offuscamento di chiavi crittografiche asimmetriche, per Android e iOS ed è compatibile coi più recenti protocolli e standard di autenticazione. Le credenziali dei singoli utenti non sono memorizzate in maniera centralizzata sui server aziendali ma sono decentralizzate sui dispositivi degli utenti, rendendo il sistema meno vulnerabile ad attacchi esterni e rendendo più agevole, per le aziende clienti, la migrazione da un modello on premises a un modello in cloud.

FRESCO: al CES con EVA mini, il frantoio domestico
FRESCO, la smart food company guidata da un giovane team calabrese e supportata da partner di eccellenza (come Metro Group e Techstars) e investitori attenti alla salute (tra cui i calciatori Ciro Immobile e Antonio Nocerino), sarà al CES per raccontare la rivoluzione dell’healthy food con l’olio da preparare in casa come appena spremuto.
FRESCO ha infatti ufficialmente lanciato sul mercato e online (oliofresco.it) EVA mini, la prima macchina dell’olio espresso: un “mini frantoio” che permette di avere olio extravergine di oliva come appena estratto nella propria cucina, in ogni momento dell’anno. Realizzata con il supporto dell’Università della Calabria e del CREA – Centro di Ricerca per l’Olivicoltura e l’Industria Olearia, EVA mini funziona utilizzando le innovative gocce di olio create da FRESCO. Grazie alle tecnologie più avanzate, FRESCO è in grado di surgelare le gocce di olio, a poche ore dall’estrazione in frantoio, bloccando così tutto il gusto e i valori nutrizionali del prodotto.
È sufficiente quindi alzare il coperchio di EVA mini, inserire le gocce e premere un pulsante: in un attimo il bicchiere si riempie di olio d’oliva freschissimo, come appena estratto. Inoltre, EVA mini può realizzare fino a 4 porzioni alla volta e, grazie alle numerose cultivar italiane proposte da FRESCO, è possibile mescolare le diverse gocce per creare una sfumatura unica e personalizzata da portare sulla propria tavola. Non servono acqua o capsule, né in plastica né in alluminio, dannose per l’ambiente, e non sono presenti additivi chimici: la tecnologia FRESCO assicura un prodotto genuino e una tecnologia che controlla i processi enzimatici e ossidativi dell’olio d’oliva, salvaguardando l’ambiente ed evitando gli sprechi. Alla base del progetto ci sono infatti forti competenze tecniche, acquisite dopo anni di studi all’estero, e il grande amore per la terra. Sin dal campo, FRESCO collabora infatti con migliaia di coltivatori calabresi, che garantiscono la materia prima migliore.

ADRIANO, lo smartphone diventa uno smart-home gateway
Creato dalla startup Domethics, ADRIANO è un dispositivo che trasforma ogni smartphone, tablet e smart TV nel più potente ed economico smart-home gateway sul mercato, capace di gestire i device wireless attraverso l’uso della voce o dell’app dedicata.

ADRIANO sfrutta la potenza di calcolo degli smartphone o dei tablet a cui è collegato e fornisce loro quei protocolli wireless come il BLE 5.0, Zigbee o lo Z-wave, di cui questi dispositivi sono sprovvisti, per controllare tutti gli oggetti connessi ad oggi sul mercato. La combinazioni di questi fattori permette di ottenere un gateway per la smart-home capace di prestazioni molto al di sopra della media degli altri prodotti in commercio e con possibilità di implementare, semplicemente tramite app mobile, funzioni aggiuntive pressoché illimitate.

In questa maniera sarà possibile anche recuperare i vecchi tablet o quei telefoni che vengono considerati oramai obsoleti e non più utilizzabili per dare loro nuova vita.

Sfruttando una logica da piattaforma multi-protocollo, è possibile connettere ad ADRIANO differenti smart device, queste diverse combinazioni, possono essere utilizzate per soddisfare i più richiesti casi d’uso, che vanno dalla gestione energetica dell’abitazione, all’assistenza alle persone anziane, passando per le classiche funzionalità della smart-home.

Ideato e sviluppato in Italia, il progetto con il suo nome rende omaggio ad Adriano Olivetti, che, grazie al suo esempio, ha tracciato la strada per molti innovatori, insegnando anche che è possibile essere imprenditori senza mai perdere di vista il bene sociale.

(I-TALICOM)