MILANO – Il 16 dicembre torna StartupItalia Open Summit per la prima volta in collaborazione con Università Bocconi.

All’interno di un campus da oltre 60mila mq con il Rettore Gianmario Verona, David Casalini, Paolo Barberis, Marco Montemagno, interverranno 200 ospiti italiani e internazionali e 1000 startup per raccontare il futuro che vogliamo immaginare.
Un futuro fatto di innovazione tecnologica e digitale. A raccontarlo sarà proprio il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli che racconterà il ruolo chiave delle nuove tecnologie nella crescita delle PMI del nostro Paese insieme al Fondo Nazionale Innovazione appena varato dal governo.
Oltre 15 mila persone attese per seguire più di 200 relatori italiani e internazionali (di cui il 50% donne) nel programma curato come ogni anno da Giampaolo Colletti, 1.000 startup, oltre 20 workshop e 60mila mq: sono questi i numeri dell’edizione invernale di Startup Open Summit 2019 dal titolo “Segnali dal futuro”.
Un’intera giornata dedicata al “Diritto all’innovazione”, citato dal Ministro dell’Innovazione Tecnologica e Digitale Paola Pisano, che a pochi mesi dalla nomina racconterà il suo approccio e i risultati raggiunti in questi primi 100 giorni.
Oltre 1.000 startup da tutta Italia, dei settori del digital, life science, health, fintech e insurtech, blockchain, AI, impatto sociale, IoT, food, agritech, turismo, cultura, solo per citare i principali, raccolti in oltre 20 workshop verticali nelle aule del Velodromo di via Sarfatti a Milano.
E ancora: seminari e sessioni interattive che, insieme ai migliori investitori, esperti e innovatori, affronteranno tematiche di grande attualità, come i dati sull’ecosistema startup in Italia e in Europa, blockchain, il ruolo delle donne nei settori Ricerca e Sviluppo e STEM, le novità nel mondo dell’innovazione, il futuro del lavoro tra tecnologia e responsabilità sociale.
Il professore Stefano De Nicolai, Direttore del Master Emba Ticinensis dell’Università di Pavia presenterà una ricerca sul ruolo e la diffusione del Chief Digital Officer in Italia.
Ancora al centro Unstoppable Women con Anna Chiara Gaudenzi e Chiara Trombetta, con un #Bootstrap dedicato all’empowerment femminile con l’obiettivo di fare rete per crescere e con mentor di grandissime aziende che si metteranno a disposizione di giovani per dare loro consigli pratici e aiutarli ad emergere nel loro lavoro.
Novità di questa edizione sarà lo StartupItalia Village, uno spazio espositivo in collaborazione con 4books che avrà a disposizione tre sale dedicate dove le startup avranno l’opportunità di presentare, davanti a migliaia di investitori, le proprie idee di business per rivoluzionare mercato e stile di vita futuri.
All’interno del villaggio ci sarà anche un’isola dedicata all’agenzia ICE, in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico che organizzerà, nel contesto di SIOS19, il primo meeting dell’European Blockchain Partnership, un evento dedicato alla seconda edizione del Global StartUP Program, durante il quale verranno presentati i risultati del programma e verrà annunciata la nuova edizione che vede già coinvolte 90 startup in 6 nazioni (UK, Slovenia, USA, Cina, Giappone e Corea).
Solo negli Stati Uniti il programma ha già toccato Los Angeles, San Francisco, New York, Chicago e per il 2020 prevede il coinvolgimento di altre 150 startup in 10 paesi (USA, UK, Francia, Germania, Argentina, Israele, Giappone, Corea, Emirati Arabi e India) oltre ad un outpost permanente in Silicon Valley. Il Global StartUP Program verrà presentato da Luca Annunziata e dal Presidente di ITA, Carlo Maria Ferro, il consigliere per l’innovazione del MISE, Marco Bellezza e Claudio Pasqualucci che dirige il programma dedicato alle startup in tutto il mondo.

(I-TALICOM)