Primo volo per il Tanker KC-46 giapponese

EVERETT – Il primo Tanker Boeing KC-46 destinato alla Japan Air Self-Defense Force (JASDF) ha effettuato ieri con successo il suo primo volo, importante pietra miliare poiché il velivolo passa adesso alla fase di certificazione dello sviluppo.

“Si tratta di un traguardo entusiasmante per la JASDF e Boeing”, ha affermato Jamie Burgess, responsabile del programma KC-46. “Il Giappone si avvicina a ricevere l’aereo per il rifornimento in volo più avanzato al mondo”.

Il Giappone è il primo cliente internazionale del programma KC-46 e dovrebbe ricevere il suo primo Tanker quest’anno

“Il KC-46 di Boeing e i suoi solidi sistemi difensivi giocheranno un ruolo fondamentale nell’alleanza per la sicurezza tra i nostri due paesi”, ha dichiarato Will Shaffer, presidente di Boeing Japan. “La capacità di questo aereo di trasportare merci e passeggeri lo rende anche uno strumento importantissimo per sostenere gli sforzi di soccorso umanitario nell’area del Pacifico e non solo”.

La certificazione di rifornimento del KC-46 comprende aerei della US Air Force, della US Navy, dell’US Marine Corps e della JASDF.

L’aeronautica statunitense ha aggiudicato a Boeing un contratto da 279 milioni di dollari per il primo Tanker KC-46A della Japan Air Self-Defense Force nel dicembre 2017. L’accordo è stato completato attraverso il processo di Foreign Military Sale tra il governo degli Stati Uniti e il Giappone. Il Giappone ha ora un contratto per un totale di quattro Tanker KC-46.

Boeing assembla i KC-46A sia per l’aviazione americana che per il Giappone nella sua linea di produzione di 767 a Everett (Washington State). I partner giapponesi di Boeing costruiscono il 16% della cellula del KC-46.

 

(I-TALICOM)