Landbell Group e ERP Italia: aperte le iscrizioni al Green Alley Award

165

Promosso da Landbell Group e sostenuto dal Consorzio ERP Italia, il Green Alley Award è rivolto alle Startup Europee con soluzioni che consentano il risparmio delle risorse e la riduzione dei rifiuti

 

MILANO – Sono aperte le iscrizioni al Green Alley Award, il primo concorso europeo per Startup con soluzioni che consentano il risparmio delle risorse e la riduzione dei rifiuti.

 

Istituito nel 2014 da Landbell Group (fornitore internazionale di servizi e consulenza per la conformità chimica e ambientale), l’Award è rivolto a giovani Imprenditori estartupper che abbiano sviluppato un modello di business nelle aree dell’economia circolare digitale, del riciclo e della prevenzione dei rifiuti. In particolare è diretto ad aziende che stiano per lanciare sul mercato i loro prodotti o servizi, oppure che sono già in fase di crescita, ma anche startup che desiderino espandersi in altri mercati europei. L’unica condizione è che l’idea di business contribuisca a ridurre la produzione di rifiuti o a trasformarli in risorse.

 

Vogliamo incoraggiare nuove idee e modelli di business per risparmiare risorse e ridurre la produzione di rifiuti – sottolinea Jan Patrick Schulz, CEO di Landbell Group. – Ci sono così tante idee creative in circolazione. Il nostro obiettivo è spingere i giovani imprenditori a collegarsi alla nostra vasta rete di esperti di economia circolare in tutta Europa“.

 

Le idee migliori saranno selezionate per un pitch dal vivo che si terrà il 28 aprile 2022 a Berlino.Al vincitore un premio in denaro pari a € 25.000.

 

I vincitori – Selezionati tra un’ampia varietà di idee

Dallo sviluppo di materiali sostenibili alle idee per la riduzione dei rifiuti fino a strumenti digitali utili, l’economia circolare riserva un’enorme potenziale per le startup. La diversità delle idee dei vincitori del Green Alley Award degli ultimi anni lo conferma chiaramente. Ad esempio, Traceless Materials, dalla Germania, si è aggiudicata il premio nel 2021 per una tecnologia in attesa di brevetto, che trasforma i residui dell’industria agricola in un’alternativa sostenibile alla plastica. Nel 2019, la startup estone Gelatex Technologies ha convinto la giuria con la sua esclusiva idea di alternativa al cuoio, ottenuta da un sottoprodotto della gelatina. Nel 2017, la startup finlandese Sulapacha presentato un’alternativa agli imballaggi di plastica in legno biodegradabile per il settore dei cosmetici. A vincere il Green Alley Award nel 2014 è stata la startup finlandese RePack che fornisce imballaggi riutilizzabili al settore dell’e-commerce.

 

La procedura di iscrizione

  1. Presentazione delle candidature entro il 23 novembre 2021, tramite il sito dedicato green-alley-award.com
  2. Le startup preselezionate verranno indicate sul sito web del Green Alley Award e sottoposte a votazione pubblica. Quella che otterrà la maggioranza dei voti farà automaticamente parte delle sei finaliste e le restanti cinque saranno selezionate da una commissione di esperti.
  3. Il 28 aprile 2022, le sei finaliste saranno invitate a Berlino, dove incontreranno esperti di economia circolare e startup, nel corso di sessioni di lavoro. In serata, ogni finalista avrà la possibilità di esporre con un pitch su un palco e dal vivo la sua idea a una giuria di esperti, così come al pubblico internazionale.

 

 

I sostenitori – Come trasformare l’economia lineare in circolare

Il Green Alley Award è stato creato nel 2014 da Landbell Group, fornitore internazionale di servizi e consulenza per la conformità chimica e ambientale, insieme alla pionieristica piattaforma tedesca di crowdfunding Seedmatch. Il premio riceve supporto anche dal partner multimediale di Landbell Group, Positive News, una piattaforma di informazione con sede nel Regno Unito.

La giuria è composta da leader qualificati di Landbell Group e da esperti esterni tra cui Martin Wright, relatore di economia circolare e Presidente di Positive News, e Anne Lamp, CEO e co-fondatrice della startup Traceless Materials che si è aggiudicata il Green Alley Award nel 2021.

(I-TALICOM)