NAPOLI – Dopo la grande attenzione suscitata nelle prime due tappe, la prima sulla smart innovation per la valorizzazione del Parco Archeologico Urbano di Napoli e la seconda sulla filiera della conoscenza a supporto dell’innovazione tecnologica, oggi 3 giugno è tornato il roadshow del progetto Paun sviluppato da Databenc con un appuntamento dedicato alle nuove skill e professionalità nel settore dei beni culturali.

L’appuntamento ha visto la partecipazione di Alfonso Santoriello, responsabile scientifico del progetto, Armida Filippelli, assessore alla Formazione della Regione Campania, Diego Mascolo, presidente Cda Databenc, Felice Russillo, consigliere Cda Databenc, Luisa Franzese, direttore generale ufficio scolastico regionale, Leonardo Castagliola, assessore al Turismo del Comune di Procida, e Maria Grazia Falciatore, responsabile programmazione unitaria Regione Campania.

Di seguito un estratto video del roadshow che si è svolto questa mattina con l’intervento di Diego Mascolo, presidente Cda Databenc.

 

 

Ci sono anche stati i contributi dei referenti delle aziende partner Giovanni Caturano, Cio di Mare Group, Fabio Cornevilli, R&D Manager System Management, Enzo Sommella, amministratore unico e direttore tecnico Es progetti e sistemi. Inoltre, raccontano la loro esperienza formativa e professionale nell’ambito del progetto i borsisti di ricerca dell’Università degli Studi di Salerno Daniele Monaco e Roberta Olivieri, e l’assegnista di ricerca dell’Università degli Studi di Salerno Rosalba Mosca.

(I-TALICOM)