4wardPRO potenzia la soluzione H Connect per rispondere alle esigenze di standardizzazione e firma dei referti in ambito sanitario e supportare nuovi livelli di assistenza territoriale

138

MILANO – 4wardPRO, azienda nata dall’unione delle competenze ed esperienze di 4ward e PROGEL e parte di Impresoft Group, potenzia H Connect, la sua soluzione certificata come Dispositivo Medico, destinata agli ospedali pubblici e privati, dove fare confluire le informazioni mediche e gestire, nel rispetto dei protocolli, l’invio di messaggi in formato elettronico contenenti informazioni di rilevanza clinica.

H Connect è un sistema aperto e interoperabile a disposizione di tutti i dipartimenti ospedalieri che producono referti ma sono disgregati e non possiedono le competenze tecnologiche o le possibilità elaborative per creare il formato definitivo da condividere a livello regionale e nazionale. Mediante connettori sviluppati ad hoc, la soluzione permette di integrare i sistemi informativi dipartimentali in uso presso le varie Unità Operative, semplificando le attività degli operatori nel richiedere e/o erogare prestazioni.

Le Regioni si stanno sincronizzando sulla standardizzazione tecnologica dei protocolli in vista della creazione del Fascicolo Sanitario Nazionale che prevede che il referto condiviso sia sempre firmato digitalmente. Anticipando la richiesta normativa, la soluzione di 4wardPRO integra già da settembre 2020 un nuovo modulo, H Sign, appositamente pensato per la firma elettronica dei referti e che sfrutta le firme già in uso internamente nella struttura sanitaria creando uno standard coerente con le specifiche regionali.

Quale dorsale interoperabile, la soluzione H Connect è ad oggi adottata da tre strutture sanitarie pubbliche dell’Emilia Romagna e da alcuni privati.

La soluzione si compone di moduli specifici per la gestione dell’Anagrafica centralizzata, il Data Warehouse, e l’Order Entry.

In particolare, la gestione dell’anagrafica centralizzata è il Master Patient Index dell’architettura e contiene l’identità dei pazienti «unificata» che permette la visione paziente centrica dei documenti clinici. Il sistema gestisce la normale movimentazione delle posizioni anagrafiche dei pazienti della struttura sanitaria, fungendo anche da orchestratore delle operazioni di modifica e fusione verso gli altri sistemi del Sistema informativo Sanitario, allo scopo di mantenere le identità distribuite sempre coerenti ed allineate con l’archivio Master. Questo modulo è stato recentemente integrato con una nuova funzionalità per la verifica dei recapiti cellulari dei pazienti. Ciò permetterà alle organizzazioni sanitarie che adottano l’Anagrafica centralizzata di comunicare in modo appropriato le date relative agli appuntamenti per le vaccinazioni COVID 19.

Il modulo di Data Warehouse, invece, è il core della soluzione perché rappresenta un repository clinico centralizzato e segmentato, che svolge un ruolo centrale smistando i documenti di evidenza clinica verso altri sistemi del Sistema Informativo Sanitario e permette al personale medico di avere una visione paziente-centrica di tutti gli episodi clinici organizzati, quando possibile, in percorsi di cura, oltre a consentire l’accesso ai documenti clinici in sicurezza mediate le credenziali di accesso aziendali (Single SignOn).

L’Order Entry, infine, è un sistema di middleware per la generazione, l’acquisizione e lo smistamento degli ordini di prestazione. Completano la soluzione un middleware di comunicazione asincrona (bus), servizi di integrazione applicativa (Web Service), connettori di integrazione (con altri sistemi informativi) e portali tematici riservati agli operatori (operatori clinico sanitari) ed agli amministratori (tecnici informatici).

I vantaggi legati alla soluzione H Connect sono molteplici per il paziente e risiedono, sostanzialmente, nell’ottimizzazione dei tempi e delle modalità con sui si applicano i percorsi di cura mentre per l’Organizzazione Sanitaria i benefici si percepiscono fin da subito dal punto di vista della semplificazione dei flussi operativi, dell’ottimizzazione dei flussi informativi e della riduzione dei costi complessivi.

“In un momento così complesso per il sistema sanitario, la necessità che i dati siano integrati in un repository in modo standard e univoco non è mai stata così urgente”, spiega Christian Parmigiani, Chief Executive Officer di 4wardPRO. “Solo in questo modo, infatti, sarà possibile creare campagne di prevenzione ad hoc, personalizzare le cure e condurre studi epidemiologici coerenti rispondendo anche a quell’esigenza di potenziamento dell’assistenza domiciliare e territoriale di cui tanto si parla nel Recovery Fund”.

“La nostra soluzione H Connect ha saputo precorrere i tempi, anche dal punto di vista della certificazione e firma dei referiti sanitari, anticipando le esigenze di gestione centralizzata del Fascicolo Sanitario Elettronico e accompagnando le aziende ospedaliere passo dopo passo nel loro processo di trasformazione digitale”.  aggiunge Massimiliano Tacconi, Healthcare Director di 4wardPRO.

H Connect è un software certificato come Dispositivo Medico ai sensi della norma UNI 13485:2016, appositamente progettato e realizzato per essere adottato da Aziende USL e ospedali.

(I-TALICOM)